A caccia di fossili a Smerillo

Image and video hosting by TinyPic

Nell’ambito della settimana della scienza “Un sasso racconta”, le classi prime medie si sono recate a Smerillo, località montana sui monti Sibillini dove nei tempi antichi arrivava il limite di costa, per approfondire lo studio dei fossili e visitare le bellezze naturalistiche del luogo e l’incredibile “sentiero della Fessa”.

   gita a Smerillo

Parola d’ordine: CODING

Continuando la nostra esperienza di coding, i ragazzi della Caio sono stati presenti alla fantastica giornata di “Coding immersivo” svoltasi all’Università politecnica delle Marche – Ancona. Qui, insieme a due vivaci esperti informatici e ad altri amici di varie scuole, si sono confrontati attivamente ed hanno sperimentato ad ampia scala i principi su cui si basa questo modo di pensare, il coding appunto: projects (progetti), peers (compagni), passion (passione), play (gioco). Una giornata che difficilmente dimenticheremo!

Per chi volesse approfondire l’argomento coding e … cimentarsi in semplici esercizi:  https://italia.code.org/il-progetto

foto1     foto2      foto3      foto4

video1     video2

 

”Diritto allo studio, ovvero…riscriviamo la nostra scuola.”

Image and video hosting by TinyPic

“Legalità un valore da riscoprire.  ”Diritto allo studio, ovvero …riscriviamo la nostra scuola.”
Come ormai consuetudine il progetto d’istituto ”legalità” si conclude con l’incontro con una personalità emblematica che si è distinta in questo campo. Quest’anno, avendo scelto come argomento il diritto allo studio, abbiamo il piacere di avere come ospite Piero Cantini, EX ALUNNO DI DON MILANI. Gli alunni di tre classi terze avevano già avuto occasione di sentite la sua accalorata testimonianza lo scorso ottobre in occasione del viaggio di istruzione a Barbiana, Expo, Milano. Per i genitori e la cittadinanza interessata  è previsto l’incontro presso il Teatrino Campana lunedì 2 Maggio alle ore 21. Gli alunni della scuola secondaria invece lo incontreranno martedì 3 Maggio presso il Teatro la Nuova Fenice e in quell’occasione presenteranno la loro ”nuova lettera a una professoressa”. 

Entusiasmo, risa, giochi e … tanto, tanto inglese.

Si sono concluse le giornate “English day” che hanno coinvolto le classi prime e seconde medie di Osimo e Offagna. Gli attori madrelingua inglese,  utilizzando un contesto d’apprendimento ludico stimolante e divertente, hanno creato entusiasmo e motivazione fra gli alunni partecipanti invitati a comunicare solo in lingua inglese, migliorando la loro pronuncia e la comprensione della lingua.

Image and video hosting by TinyPic

eTwinning: esperienze alla primaria Fornace Fagioli

Con grande piacere si comunica che gli alunni delle classi seconde A/B/C della scuola primaria F. Fagioli, stanno attualmente partecipando a tre progetti europei nell’ambito del programma eTwinning. Tale programma, integrato con successo a quello di Erasmus plus, promuove la collaborazione scolastica in Europa attraverso l’uso delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC). eTwinning, in quanto azione direttamente attivata e gestita dalla Commissione Europea, assume visibilità e prestigio a livello comunitario, elevando le attività dei nostri alunni in una dimensione internazionale.

I titoli dei progetti sono: “A song for Easter”, “Types of weather” e “Four seasons”.

In questa esperienza i bambini hanno la possibilità, attraverso il portale eTwinning (www.etwinning.net), di condividere le proprie idee, attività e pratiche con bambini dei seguenti Paesi europei: Regno Unito, Spagna, Grecia, Romania, Svezia, Francia, Germania, Croazia, Malta e altri che sono visibili nei certificati di partecipazione allegati. Le strategie di apprendimento utilizzate sono varie, come Total Physical Response, Role play, Cooperative learning. La metodologia principale di apprendimento è basata sul CLIL (Content and Language Integrated Learning). La caratteristica principale della metodologia CLIL è l’ apprendimento integrato di lingua e contenuti, è un’espressione usata per riferirsi all’insegnamento di qualunque disciplina non linguistica per mezzo di una lingua straniera.Questo approccio promuove un tipo di insegnamento/apprendimento in cui lingua e contenuto sono affrontati simultaneamente nella lezione. Si riproduce in questo modo il processo di apprendimento naturale di un bambino che necessita del linguaggio per esprimersi, compiere atti o compiti significativi, in questo caso, in lingua inglese. L’origine della metodologia CLIL ha una valenza pedagogica, pertanto è sinonimo di:

  • arricchimento dell’offerta formativa;
  • potenziamento dei processi di apprendimento;
  • facilitatore della consapevolezza metalinguistica e metacognitiva.

Il CLIL è un percorso di crescita cognitiva, linguistica e personale offerto all’alunno dalla scuola. Si inserisce nell’ambito dei saperi richiesti dalla società della conoscenza e più concretamente in quelle macroaree di interazione con le competenze individuate dall’Unione Europea.

 Le insegnanti delle classi seconde           L’insegnante referente

  1. Angeletti Rossella                                        Immacolata Di Maro
  2. Argentati Orietta
  3. Caprioni Mariella
  4. Fabiani Monica
  5. Ferradino Tiziana
  6. Flamini Marica
  7. Gravina Simona
  8. Moretti Antonella
  1. certificato a song for easter.ETW15.16
  2. certificato four season. ETW15.16
  3. certificato types of weather. ETW15.16